Come nasce Elaspir

Qual è la causa principale che ti procura il restringimento del polsino e del corpo della calza tecnico sportiva da uomo?

Esatto: il filo elastico ricoperto irregolare, la cui tensione cambia a tratti.

MA cosa può causare questa irregolarità?

Come sicuramente già saprai il filo elastico ricoperto è un filo estremamente delicato. Basta lasciare esposte troppo tempo alla luce del sole diretto le rocche per far sì che che si irrigidisca.

Ma la causa principale di questi cambi tensione è quella dei colpi che le rocche subiscono durante le fasi di inscatolamento, di trasporto, d’estrazione e in alcuni casi anche durante la fase di caricamento nella macchina da calze.

Tutti questi problemi derivano in realtà da come vengono ritirate queste rocche… Permettimi di farti una domanda:

Il tuo fornitore di filo elastico ritira le rocche all’interno dei classici alveari?

Se la risposta è sì allora sicuramente non ti sbarazzerai mai del problema del polsino o del corpo della calza che vengono più stretti, nemmeno con l’utilizzo degli alimentatori. E’ vero che hanno permesso di attenuare moltissimo il problema della tensione, ma non sono così infallibili nella produzione di qualsiasi categoria di calza.

Sopratutto in quelle calze dove la regolarità di tensione del filo elastico fa la differenza tra una calza buona e una calza scartata!

E tutto questo solo perché con quel tipo di confezionamento le rocche subiscono una miriade di colpi sui bordi durante tutte e tre le fasi che ti ho detto prima: inscatolamento, trasporto ed estrazione.

Cosa provocano alla rocca questi colpi sui bordi?

Può succedere che i bordi della rocca vengano schiacciati dalla rocca che sta sopra. Perché questo è un male per te per la tua produzione?

E’ un male perché le spire che si trovano nella parte più esterna della rocca si accavallano con le spire che stanno appena sotto. E indovina cosa succede quando tu attacchi il filo per svolgerlo?

Succede che quando il filo arriva al bordo e deve svolgere la spira che si trova nella parte più superiore della rocca, quella spira si trova sotto diverse altre spire e per poter uscire questa porzione di filo deve per forza sforzarsi. Quindi si tende di più.

Le tre fasi di lavorazione in cui si procura questo problema

Ritirando le rocche nell’alveare basta che un’operatore non ponga la massima delicatezza nel ritirare la rocca ma la lasci cadere sull’altra per fare più in fretta per procurarti problemi in produzione.

Oppure questo si può verificare se durante il trasporto dell’ordine dal fornitore al tuo calzificio,il camion o il furgone percorre una strada piena di buche o dossi e favorisce che le rocche saltino una sopra l’altra e ti procurino poi problemi in produzione.

E lo stesso può capitare quando un tuo operatore prende 3 rocche alla volta per risparmiare giri e le riponga una sopra l’altra sulla macchina per averle già lì pronte da caricare.

Ecco cosa abbiamo pensato per risolvere questo problema dei colpi subiti dalle rocche di filo elastico

Visto che tutti questi problemi si verificano perché le rocche vengono ritirate nell’alveare che non protegge minimamente i bordi della rocca abbiamo ideato il metodo di confezionamento “Disposizione Furba”.

Il metodo disposizione “Disposizione Furba” salvaguarda i bordi perché separa nettamente le rocche tramite dei separatori forati in cartone spesso che fungono da barriera protettiva tra una rocca e l’altra.

Inoltre, per ovviare al problema interno ai calzifici abbiamo anche ideato una confezione più piccolina, che potesse stare in produzione vicino alle macchine senza risultare di intralcio.

Questa misura permetterà i tuoi operatori di portare di fianco alla macchina da calze fino a 12 rocche alla volta senza più rischiare di farle cadere e senza rischiare di battere nei bordi caricandole una sopra l’altra.